Attività didattiche

Global/Glocal e ascolto attivo

PROPOSTE DIDATTICHE PER LE SCUOLE: 4 incontri

A CHI SI RIVOLGE: Studenti di 12-16 anni.

INCONTRI PROPOSTI:

  1. Global/glocal. Significato odierno ed eredità nel corso della storia
  2. Come ragionare nei sistemi complessi? Ascolto attivo e processi di comprensione creativa
  3. La terra sta morendo ovvero le nostre cornici culturali
  4. Ragionamento critico sul percorso fatto

Seguono brevi schede di presentazione sulle attività didattiche proposte.

1. Global/glocal. Significato odierno ed eredità nel corso della storia

OBIETTIVI:

METODOLOGIA: lezione frontale con diapositive, metodo euristico, action maze.

TEMI AFFRONTATI:
• I regni clienti dell’Impero romano, metodo diretto e indiretto delle colonizzazioni occidentali; neocolonialismo.
• Chi descrive chi: i barbari, tribalizzazione delle società africane, i nuovi barbari.
• Il caucciù e l’avvento dell’auto; il coltan e la rivoluzione digitale.
• Cosa significa essere civili? Punti di vista.

2. Come ragionare nei sistemi complessi? Ascolto attivo e processi di comprensione creativa

OBIETTIVI:

  • Stimolare gli studenti a fare proprie le regole dell’ascolto attivo;
  • Stimolare gli studenti a ragionare per obiettivi;
  • stimolare le competenze di cittadinanza attiva.

METODOLOGIA: gioco di ruolo, metodo euristico.

TEMI AFFRONTATI: Ragionare per posizione/per obiettivi, le regole dell’ascolto attivo, presentazione di un caso esemplare di processo creativo, esempi nella vita quotidiana degli studenti.

3. La terra sta morendo, ovvero le nostre cornici culturali.
Gioco di ruolo sui pre-giudizi.

OBIETTIVI:

  • Riflettere sui pre-giudizi, positivi e negativi, nell’ambito delle dinamiche relazionali;
  • riflettere sul proprio immaginario ipercodificato;
  • stimolare dinamiche relazionali positive all’interno del gruppo classe;
  • stimolare le competenze di cittadinanza attiva:

METODOLOGIA: gioco di ruolo, metodo euristico, ragionamento critico.

4. Ragionamento critico sul percorso fatto

OBIETTIVI:

  • Stimolare il pensiero critico;
  • stimolare le capacità di autovalutazione;
  • stimolare l’intelligenza sociale.

METODOLOGIA: metodo euristico-partecipativo.

NOTA. Le attività di questa proposta sono articolate in modo da dar vita ad un percorso che abbia senso compiuto. E’ naturalmente possibile ampliare o contrarre questa proposta, approfondire i laboratori menzionati o individuare ulteriori percorsi in base ai desiderata dei docenti interessati. Si tratta di un esempio.

 

Immagine di copertina

Sull'autrice

Laura Cipollini

Sono laureata in architettura e ormai da 10 anni faccio ricerca-azione nelle scuole, gli unici laboratori permanenti di cittadinanza attiva che abbiamo in Italia! Lavorando nella scuola pubblica ci si rende conto che non abbiamo bisogno di viaggiare per scoprire il mondo, il mondo è nelle nostre classi. Ciò significa affrontare quotidianamente situazioni molto più complesse rispetto al passato, sia da un punto di vista relazionale sia da un punto di vista didattico. Su questo sito desidero condividere la mia esperienza.. con l’auspicio che diventi un luogo di confronto su temi oggi relegati purtroppo nelle aule scolastiche..

Lascia un commento