Risorse

Costruzioni in Terra Cruda

ECOABITARE. Materiale didattico.

COSTRUZIONI IN TERRA CRUDA

Con questo appellativo si intende l’argilla fatta essiccare al sole. Che cos’è l’argilla? Terra appunto, per esempio quella che usi quando vuoi realizzare vasi o altri oggetti. Una volta manipolata l’argilla con aggiunta di acqua, così da rendere il materiale plastico e facilmente lavorabile, hai due alternative:
• puoi cuocere il tuo oggetto nel forno
• puoi farlo essiccare al sole
Lo steso vale in edilizia quando si realizzano mattoni. Se li cuoci nel forno ottieni laterizi, se li fai essiccare al sole ottieni mattoni in terra cruda (cioè non cotta nei forni).
Le costruzioni in terra cruda hanno una tradizione millenaria. Si stima che ancor oggi circa il 30% della popolazione mondiale abiti in case di terra; se in India questa percentuale arriva al 70%, l’Europa non è da meno: in Francia il 15% delle abitazioni sono in terra, in Italia sono quasi il 30%. L’argilla essiccata al sole però, pur essendo un materiale molto utilizzato dall’uomo, a tutte le latidudini, ha iniziato ad essere studiata con attenzione solo negli ultimi decenni, sia per pregiudizio che per problemi pratici reali: negli scavi delle abitazioni etrusche, ad esempio, ci si è accorti troppo tardi che la terra che si stava scavando era composta in realtà dai muri delle case stesse.
La terra cruda possiede alcune caratteristiche particolari:

  • dal punto di vista strutturale ha la caratteristica di poter essere utilizzata secondo varie tecniche, che vedremo in breve al termine di questo documento;
  • può essere utilizzata da persone senza abilità particolari perchè non è difficile da lavorare; per questo motivo è un materiale che si presta moltissimo all’autocostruzione;
  • è possibile utilizzarla nei medesimi sistemi ai quali associamo una muratura in laterizio, quindi nelle strutture con finestre, solai e tetti;
  • è incredibilmente malleabile, quindi da l’opportunità di realizzare edifici anche molto particolari.

Isolamento termico
La terra cruda ha straordinarie capacità di isolamento termico; la terra cruda, infatti, è un materiale che si comporta ottimamente in diversi contesti climatici.

  • Nei paesi con clima caldo umido, oltre a far diminuire la temperatura interna limitando il passaggio del calore dall’esterno verso l’interno, assorbe l’umidità dell’aria, migliorando notevolmente la percezione di benessere.
  • Nei paesi con clima caldo secco fa diminuire la temperatura interna perchè, come già detto, la massa delle murature ritarda di molte ore il passaggio del calore dall’esterno verso l’interno. Quando il caldo inizia a passare all’interno degli ambienti della casa, fuori è già notte, cioè fresco.
  • Nei paesi freddi i muri in terra cruda offrono un ottimo isolamento.

Isolamento acustico
L’isolamento acustico delle case in terra cruda è molto buono, in particolare se aggiungiamo alla miscela sostanze fonoassorbenti, cioè sostanze che assorbono le onde sonore.

Resistenza al sisma
Le abitazioni in terra cruda offrono una buona resistenza alle scosse sismiche, in particolare se si utilizzano sistemi costruttivi con struttura di legno.

Resistenza al fuoco
Le case in terra cruda hanno una buona resistenza al fuoco.

Durabilità nel tempo
Le case in terra cruda hanno una buona durata nel tempo se sono costruite a regola d’arte in base alle condizioni climatiche del sito e se si fa manutenzione ordinaria regolarmente. A seconda del clima l’uomo ha messo a punto soluzioni costruttive specifiche che ne garantiscono prestazioni e durata.

Materiali recuperabili
La terra cruda può essere utilizzata più volte e per più abitazioni. Quindi è un materiale recuperabile.

Casa eco-compatibile
Il recupero di questo materiale è motivato da un interesse per il risparmio energetico, la qualità ambientale degli spazi abitativi, la riproducibilità e la semplicità tecnologica, la sua versatilità di utilizzo in soluzioni nuove con caratteristiche migliorate, l’eco-compatibilità dei materiali.
La terra cruda è un materiale particolarmente sano perchè fa respirare i muri, assorbendo e restituendo all’ambiente l’umidità in base alle condizioni atmosferiche; non si parla quindi solo di materiale non tossico, ma addirittura benefico per il sistema immunitario, la termoregolazione del corpo, la respirazione, la circolazione sanguigna. In quanto prodotto edilizio che si realizza a partire dall’argilla, un materiale presente sulla maggior parte del globo terrestre, il reperimento del materiale nel luogo stesso del cantiere fa della terra cruda un’ottima soluzione per risparmiare l’energia che sarebbe altrimenti necessaria per il suo trasporto. Se in aggiunta a ciò consideriamo quanto detto a proposito dell’isolamento termico offerto e della possibilità di recupero, è chiaro che questo materiale è eco-compatibile.
PANORAMICA NEL MONDO

1) PISE’/ Terra battuta/ RammedEarth / Gastampfte Lehm
La terra, piuttosto magra e ricca di sassi, viene versata leggermente umida in casseri e qui compattata. Come si fa con il calcestruzzo.

Dove si trova questo utilizzo?
Medioriente, MaghrebAmerica Centrale e Latina, Australia, India del Nord, Cina centrale, Cile, Perù, Europa, in particolare Francia, Svizzera, Italia, Spagna.

2) ADOBE / Mattone crudo/ Lehmsteine
Il mattone in terra cruda è fatto mescolando terra e sabbia oppure terra e paglia; una volta realizzato viene fatto essiccare al sole. Può avere funzione portante ed essere esposto alle intemperie. Di tradizione antichissima, modellato allo stato plastico, a mano o in forme di legno, è attualmente prodotto in serie da imprese tedesche e del Nord America (Arizona).

Dove si trova questo utilizzo?
Mali, Maghreb, Spagna, Italia, America Latina, Centrale e del Nord, Medioriente, Cina.

3) Terra-paglia/ torchis / wattle&daub / Strohlehm
La terra paglia è una rielaborazione della tecnica tradizionale, detta “torchis” o “strohlehm”, molto diffusa fino al secolo scorso nel centro Europa; si utilizzava per il riempimento dei muri delle case a struttura portante in legno (“colombage” o “Fachwerkhaus”).
L’ impasto plastico di terra e paglia può essere utilizzato come intonaco per rivestire una struttura secondaria in legno, bambù o rametti, attaccata alla struttura portante.

Dove si trova questo utilizzo?
Europa, Balcani, Nord America e costa Est dell’America Latina, Africa del Sud e del Nord-Ovest, Indonesia, Africa Sud-Est, Cina, Giappone.

4) Bauge
Si tratta di terra-paglia un pò più grassa messa in opera senza casseri, gettando con il forcone gruppi di terra paglia uno sull’altro.

Dove si trova questo utilizzo?
Francia, Belgio, Mali, Indonesia, Africa Sud-Est.

5) Zolle di terra / Mottes de terre / COB
La terra viene tagliata a forma di mattone dalla superficie terrestre, prelevando anche il manto erboso; poi viene messa in opera come una muratura semplice.

Dove si trova questo utilizzo?
Inghilterra, America del Nord, America Centrale.

Sull'autrice

Laura Cipollini

Sono architetto, operatrice di Teatro Sociale® e docente di sostegno. Da ormai 15 anni, prima come esperta esterna ed ora come docente interna, faccio progetti inclusivi nelle classi. Nella sezione delle Attività didattiche troverai qualche spunto per affrontare le lezioni in modo diverso. Per esperienza posso assicurarti che le metodologie utilizzate sapranno coinvolgere TUTTI i tuoi studenti su qualsiasi argomento, più o meno ostico, tu voglia proporre. TUTTI senza eccezioni! Con risultati sorprendenti

Commenti

Lascia un commento