Attività didattiche

Cittadini comunitari

Cosa significa oggi?

Per uno studente che voglia scoprire il mondo in prima persona, il Progetto Erasmus è sicuramente un’incredibile opportunità!

Nel sito soprastante, relativo a Erasmusplus, gli studenti potranno informarsi sulle molteplici opportunità di studio all’estero che la Comunità Europea offre ai suoi cittadini.

Come abbiamo già visto, alcuni elementi identitari fondamentali sono comuni a tutti gli Stati europei; nonostante ciò, è innegabile che ogni Paese abbia caratteristiche proprie. Viaggiare in Europa, quindi, significa anche scoprire che, se sono italiano, darò per scontate cose che in altri luoghi non lo sono affatto. Viceversa, sarò stupefatto per realtà che altrove sono la normalità! In alcuni casi viaggiare mi consentirà di verificare che anche nello stesso Stato ci sono differenti realtà. Facciamo alcuni esempi a proposito di qualità della vita.

Se sono un giovane romagnolo darò per scontato il fatto che i bagni sulla spiaggia offrano servizi di ristorazione-bar, docce calde/ fredde, bagni, spazi giochi per i bambini (e talvolta babysitter), piscine, spazi gioco per giovani e adulti, come bocce, beach volley..e persino palestre sulla spiaggia o locali a norma per massaggi ! O che gli stessi bagni organizzino appuntamenti giornalieri di zumba o acquagym, tornei e feste a tema sulla spiaggia. A prescindere dal fatto che ci piaccia o meno la densità delle spiagge romagnole, alcuni servizi sono sicuramente comodità che per qualcuno possono fare la differenza, sotto il profilo pratico e/o sociale! Mi sembrerà normale che ogni bagno sia dotato di passerella per l’accesso al bagnasciuga, così come saprò che i bagni possono essere resi completamente accessibili anche alle persone in carrozzella: sono sufficienti alcune soluzioni semplici e pratiche! Sappiamo bene quanto questa quotidianità possa ampliare gli orizzonti ed influire sul nostro sguardo sul mondo. (A proposito delle riflessioni su chi porta o non porta il falegname cieco nel gioco sui pre-giudizi e la cultura ipercodificata…) Viaggiando lungo la nostra stessa penisola capirò per quale motivo, a discapito di un mare non certo magnifico, la Riviera romagnola continua ad essere una meta balneare molto apprezzata da italiani e stranieri.

In alcuni Paesi europei, come Olanda, Danimarca o Germania, noi italiani resteremo tutti stupefatti!

Jim Salde ha ripreso in un video in timelapse il traffico all’ora di punta in un incrocio della città di Copenhagen . Se tutte le biciclette fossero auto, o quasi, tutto si trasformerebbe in…un’ora di punta di una città italiana! Sebbene infatti non siano pochi i centri urbani dotati di significative piste ciclabili, soprattutto nelle aree pianeggianti, siamo ancora lontani dalla sensibilità ambientale e dalle sane abitudini del nord-Europa!

Autostrada per biciclette in Danimarca WWW.architetturasostenibile.it

In Danimarca e in Germania, per incentivare ulteriormente questo tipo di mobilità, sono state realizzate autostrade per biciclette!

Non si può parlare di Europa senza citare la Gran Bretagna, uno dei paesi fondatori della Comunità Europea. Facciamo quindi un viaggio a Londra. Camminando per strada incontreremo un paesaggio umano assolutamente variegato.

Donna musulmana con burka, Londra
Ragazze al Forum in cui si discute sull’educazione delle giovani donne nel mondo, Londra
Sikh e buddisti, strada di Londra

Potremmo andare avanti all’infinito mostrando la società plurale che abita le strade della capitale inglese. Una convivenza che vede la compresenza di estremisti e moderati, alla ricerca costante di nuovi equilibri. Una società, quella londinese, che non rispecchia però il resto della Gran Bretagna.

Scuola di Londra

Il “sì” alla Brexit di due anni fa è scaturito dal voto dell’Inghilterra e del Galles, con una notevole eccezione: l’isolotto di prosperità rappresentato da Londra. La Scozia e l’Irlanda del Nord hanno votato in maggioranza per l’adesione all’Unione europea. Sempre nello stesso articolo leggiamo che La Brexit è stata una manifestazione sbagliata di una necessità giusta, ovvero quella di ridurre le disuguaglianze territoriali e sociali. Gli esiti del referendum hanno acceso in Inghilterra un dibattito di grande respiro, che riguarda non solo le decisioni politiche odierne e le loro implicazioni, ma anche alcuni temi centrali dell’identità inglese, a partire dalla consapevolezza storica di questo popolo. A breve la Brexit verrà tradotta concretamente nella vita quotidiana di ogni cittadino. Quanti di loro hanno una visione sufficientemente complessa per immaginare le conseguenze della loro scelta?
Quasi tutti i favorevoli all’uscita (leaver) volevano fermare l’arrivo massiccio di giovani dall’Europa centrale in cerca di lavoro su un’isola dove la loro presenza esercita una pressione sui salari e trasforma interi quartieri in enclave straniere. Questo è chiaro. Ma in quanti avevano capito che chiudendo le frontiere all’immigrazione polacca o ungherese avrebbero anche sbarrato i confini dell’Unione alle esportazioni britanniche? Quanti avevano compreso che per restare nel mercato unico senza più far parte dell’Unione avrebbero dovuto accettare tutte le regole imposte dai ventisette del club senza poter più influire sul processo decisionale?

Quando si affrontano temi molto sensibili per gli studenti, consiglio come sempre di analizzare situazioni simili in altri contesti, per dare loro la possibilità di valutare in modo non partigiano la complessità dei temi in esame.

Terza parte 4 di 5

Articoli correlati:

Percorso dell’attività 1 di 5

Prima parte 2 di 5

Seconda parte 3 di 5

Quarta parte 5 di 5


Sull'autrice

Laura Cipollini

Sono architetto, operatrice di Teatro Sociale® e docente di sostegno. Da ormai 15 anni, prima come esperta esterna ed ora come docente interna, faccio progetti inclusivi nelle classi. Nella sezione delle Attività didattiche troverai qualche spunto per affrontare le lezioni in modo diverso. Per esperienza posso assicurarti che le metodologie utilizzate sapranno coinvolgere TUTTI i tuoi studenti su qualsiasi argomento, più o meno ostico, tu voglia proporre. TUTTI senza eccezioni! Con risultati sorprendenti

Lascia un commento